Cronaca (social) di un matrimonio

E’ stato già detto tutto. Il veleno scorre ancora a fiumi, ma va detto, il matrimonio dell’anno, quest’anno, è stato celebrato ieri, a Noto.

Saranno trash, saranno, come è stato detto, coatti, ma hanno fatto vivere, almeno per qualche ora un sogno. Il sogno di due ragazzi giovani, lui, il rapper Fedez, con un’evidente sindrome di Peter Pan, lei, Chiara Ferragni, con quella di Cenrentola, la Bella addormentata e, spiace dirlo, La Bella e La bestia tutte insieme, che si promettono amore eterno e ci credono.

Le promesse, romantiche ma attaccate alla realtà “Non ho bisogno che il mondo mi ami, ho bisogno che mi ami una sola persona, e questa persona sei e sarai sempre tu” recita lei ben conscia di non essere apprezzata da tutti – come peraltro naturale.

E Fedez, come un bambino davanti all’albero di Natale “tu ancora prima che essere la donna che amo sei stata il fattore scatenante di questo momento, un corto circuito. Sono certo che di cose da correggere ne abbiamo e ne avremo molte, ma so anche che per quanto avremmo potuto posticipare tutto rimandando a un momento più giusto, più adatto, più solido sappiamo che tutto questo sarebbe dovuto finire comunque così, perché non puoi correggere il fato, perché non puoi combattere l’inevitabile”.

Come ogni festa non poteva mancare il luna park, la ruota panoramica, i fuochi d’artificio che facevano tanto film Disney, ma anche una mise en place principesca, tavoli inondati di rose sotto una stellata meravigliosa.

Infine le bomboniere, queste sì davvero, un po’ – troppo – trash: tazzine e piattini con l’immagine dei reali inglesi (Kate e William) a cui è stato modificato il volto con quello degli sposi. Va bene che è stato definito il Royal Wedding in salsa italiana, ma così è davvero, un po’ troppo! O no?

Abbiamo scelto una gallery di immagini tratti dai vari profili social di coppia ed invitati, date un’occhiata e giudicate voi.

Silvia GALLI 

photocredit Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *